Pinerolo. «Un’occasione per evidenziare la comune appartenenza alla città di tutti gli organismi che dedicano tempo ed energie per il bene comune». Così il vescovo Derio presenta la festa patronale di San Donato che quest’anno, nel solco della “chiesa in uscita” auspicata da Papa Francesco, sarà articolata in due momenti: alle ore 10 in Cattedrale la solenne celebrazione eucaristica e alle 11:30 sul sagrato un aperitivo offerto dal vescovo alle associazioni cittadine. «Un momento laico – spiega monsignor Derio – dove si possa evidenziare la presenza di “tutti” e, soprattutto, dove Amministrazione e Chiesa possano esprimere la loro gratitudine» a quanti operano nel campo culturale, sportivo e assistenziale.